In questo testo ho effettuato un viaggio nella cultura mistica del mio villaggio Castelli, in Abruzzo.
A partire dalle interviste con gli anziani della zona, parlo di una cultura lontana e perduta: leggende e magia, streghe e guaritori e tutto ciò che è ai margini della realtà.

Poiché si tratta di storie trasmesse oralmente, ho seguito un metodo di ricerca piuttosto fantasioso e libero, il cui fine non é trasmettere o ricercare la verità storica o scientifica. 

Dettagli fittizi e trasmissione orale ci ricordano come credenza e suggestione sono i filtri attraverso i quali l'uomo ha da sempre percepito la realtà, allora come oggi, con le moderne fake- news.